Friday, September 21, 2018
 
« Back to Events

Uno sviluppo sostenibile: economia circolare, mobilità elettrica, acqua, rifiuti e tutela del territorio

27 marzo 2018

iCal Import
Start:
27/03/2018
Venue:
SNA - Scuola Nazionale dell'Amministrazione
Address:
Roma, Italia

Lo scorso 27 marzo a Roma presso la Scuola Nazionale dell’Amministrazione si è svolto un nuovo incontro del “Gruppo dei 20″ su:

Uno sviluppo sostenibile: economia circolare, mobilità elettrica, acqua, rifiuti e
tutela del territorio

All’apertura del nostro Presidente Luigi Paganetto sono seguite le relazoni di Tullio Fanelli, Vice Direttore Generale ENEA; Francesco La Camera, Direttore Generale – Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare; Filomena Maggino, Sapienza Università di Roma; Roberto Morabito, ENEA; e Alessandro Ortis, Presidente degli Stati Generali per l’efficienza energetica.

Programma

Capitale naturale e crescita dell’economia
I danni ambientali relativi non solo all’aria, ma anche al ciclo dell’acqua e agli ecosistemi marini e forestali; oltre a peggiorare le condizioni di vita pongono la questione del come si possa preservare il capitale naturale.
Il Nobel Edmund S. Phelps ha di recente osservato che se questa questione fosse affrontata con successo aumenterebbe il tasso di rendimento del capitale per l’impresa e ciò determinerebbe un aumento degli investimenti e della produttività dell’economia. Ciò consentirebbe uno sforzo maggiore in difesa del capitale naturale e perciò salvare l’ambiente vorrebbe dire salvare l’economia. Per farlo occorre proteggere l’ambiente facendo in modo che innovazione e crescita accompagnino le ragioni del profitto.
Ciò è successo di fatto attraverso le politiche per il clima. Sta accadendo con le politiche sull’uso delle risorse?

Politiche per il clima economia circolare e innovazione
Il Rapporto dell’Onu «Better Growth, Better Climate» ha preso una netta posizione a favore dell’effetto favorevole che le politiche climatiche esercitano sullo sviluppo. Esse non vengono più considerate soltanto come un’esigenza ma anche un’opportunità per la crescita anche perché’ risultano capaci di sollecitare processi innovativi che non riguardano soltanto e strettamente il settore dell’energia.
La considerazione degli impatti ambientali nell’uso delle risorse naturali apre una questione diversa da quella dell’impatto del clima che si esprime con l’approccio dell’economia circolare.
È naturale pensare che occorra ottimizzare l’uso delle risorse naturali in maniera da renderne l’impiego il più efficiente possibile riducendone l’impiego per ogni livello di produzione.
Allo stesso tempo occorre ridurre gli impatti ambientali delle diverse fasi di produzione dall’estrazione delle risorse medesime, evitando inquinamento, degrado del suolo, trasporto con emissione di CO2, rifiuti.
Riuso, riciclo e remanucturing sono altrettanti must dell’economia circolare… undefinedScarica la relazione completa con i grafici

 
About us

La Fondazione Universitaria Economia Tor Vergata è uno strumento di relazione tra università, imprese e istituzioni.

Approfondisci »
Help & Support

Problemi con il sito web?
Contatta il webmaster .

webmaster@poeco.uniroma2.it
Contatti

Via Columbia, 2
00133 Roma
Tel.: 06 72595570/5533
Fax: 06 72595569
segreteria.fondazione
luigi.paganetto