Wednesday, December 19, 2018
 
« Back to Events

La tassazione e il rapporto Stato – Cittadini

13 febbraio 2018

iCal Import
Start:
13/02/2018
Venue:
SNA - Scuola Nazionale dell'Amministrazione
Address:
Roma, Italia

Martedì 13 Febbraio a Roma presso la Scuola Nazionale dell’Amministrazione, si è svolto un nuovo incontro del “Gruppo dei 20″ su:

La tassazione e il rapporto Stato – Cittadini

All’apertura del nostro Presidente Luigi Paganetto, che ha fatto un’introduzione su “La tassazione e il rapporto stato – cittadino: flat tax e dintorni”, sono seguite le relazioni di Nicola Rossi, Presidente Istituto Bruno Leoni e Docente Università di Roma “Tor Vergata”, e Franco Gallo, Presidente Emerito della Corte Costituzionale.
Ne hanno discusso Salvatore Biasco, Sapienza Università di Roma; e Antonio Di Majo, Università degli Studi “Roma Tre”

Programma <br/>

Temi discussi nel corso dell’incontro

Luigi Paganetto – Presidente Fondazione Economia Tor Vergata e Docente SNA

Stato vs cittadini e/o sudditi ?
Il rapporto con il Fisco è l’occasione in cui si misura in maniera paradigmatica la relazionetra Stato e Cittadino.
Scrive Nicola Rossi, che in Italia esso si configura come un rapporto tra il Sovrano e i suoi Sudditi (2012). Non è solo, naturalmente, il Fisco a determinarlo ma, in generale, la disparità di trattamento che «prende la forma di una capillare e continuainvadenzanella vita di tutti noi».
Nel concentrare qui l’attenzione sul Fisco e sul dibattito che accompagna le proposte presentate in campagna elettorale va subito osservato che si è creata una tale focalizzazione sull’accettabilità o meno di una Flat tax, soprattutto nei suoi effetti redistributivi da lasciare sullo sfondo questioni di grande rilievo quali i suoi effetti sui comportamenti di famiglie e imprese, il problema dell’evasione fiscale, gli aspetti di competizione fiscale internazionale che si sono aperti con la riforma Trump, la questione tuttora pendente delle clausole di salvaguardia legate all’aumento delle aliquote Iva e ai costi-benefici delle scelte da fare al riguardo.

L’irpef oggi: come riformarla?
La concentrazione dell’attenzione sull’Irpef è ampiamente giustificata dalla «iniquitàrelativa» del suo assetto attuale.
Se guardiamo ai dati, quelli di giugno 2017 dicono che il 60% dell‘Irpef totale è pagato dai dipendenti, anche se sono poco più della metà dei contribuenti e il 34% è versato dai pensionati. Gli autonomi valgono solo il 5,5% del gettito, nonostante siano il 12,5% dellapopolazione.
Se guardiamo al sistema impositivo IRPEF vediamo che si tratta di un modello che nel corso degli anni ha visto crescere, accanto ad un’imposta progressiva sui redditi da lavoro, una varietà di imposte per categorie di reddito, tassate con aliquote proporzionali come è il caso dei redditi da proventi finanziari, i canoni da locazione, le plusvalenze immobiliari, nonché dei redditi delle società di persone o di impresa individuale.
La previsione, inoltre, di un sistema di detrazioni di imposta decrescenti determina soprattutto per i redditi medio bassi (dove tra l’altro si concentrano giovani e donne), un elevato livellodelle aliquotemarginali e medie… undefinedScarica la relazione completa con i grafici

<br/>

undefinedFlat Tax e minimo vitale: La proposta dell’Istituto Bruno Leoni
Nicola Rossi – Presidente IBL e Docente Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”


 
About us

La Fondazione Universitaria Economia Tor Vergata è uno strumento di relazione tra università, imprese e istituzioni.

Approfondisci »
Help & Support

Problemi con il sito web?
Contatta il webmaster .

webmaster@poeco.uniroma2.it
Contatti

Via Columbia, 2
00133 Roma
Tel.: 06 72595570/5533
Fax: 06 72595569
segreteria.fondazione
luigi.paganetto